Premio 2014/15 - Elaborati

ANGELINI Alessia, HOUSE ON WHEELS, Corso di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

Casa sulle ruote

Quando lo spazio dove abitiamo è incapace di riflettere i nostri bisogni, possiamo chiamarlo casa?
 
Tecniche miste
 
1 tavola 17x17
Leggi di più

BONETTI Andrea, Il Pettirosso e la Pietra, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

Il pettirosso e la pietra                                                                                                                           
Nell’illustrazione ho riportato la figura di un pettirosso in volo con le zampe legate con una corda a un grande masso.
Il cielo azzurro può presag...
Leggi di più

BOSCOLO Giulia, Con il Volo Ti Raggiungo, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

Clicca per vedere il video 

CON IL VOLO TI RAGGIUNGO
Grigio e Mezzotono stanno ritagliando un aeroplano di carta.Grigio viene disturbato da un chiassoso e colorato bambino che isolato disegna sulla parete davanti a loro.
Osservandolo con antipatia per alcuni minuti, Grigio finisce di ritagliare l’aeroplano che planando per l...
Leggi di più

CEPPI Leonardo, OLTRE LA DISABILITA', Corso superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

Oltre la disabilità
Un sostegno fatto di parole che indicano possibilità; perché le attività, i servizi, i progetti, le leggi, possano trasformarsi in reali opportunità.
Per sentirsi, pur nelle difficoltà, sostenuti ed integrati; in famiglia, a scuola, nello sport, nel lavoro, nella società.
Per ...
Leggi di più

CONCAS Eleonora, Tremble, Corso Superiore di Perfezionamento, "Scuola del Libro", Urbino

Clicca per vedere il video 

TREMBLE
 
Il tatto è il senso primario, che sviluppiamo prima di tutti gli altri. Ogni giorno tocchiamo oggetti, persone; assorbiamo le vibrazioni di tutto ciò che ci circonda.  Ma il contatto con il mondo esterno non è sempre spontaneo: un singolo tocco può spaventare,  far perdere l'equilibrio, ...
Leggi di più

DELL'ACQUA Cristina, MARIONETTA, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino OPERA PREMIATA

Clicca per vedere il video 

MARIONETTA
 In un teatrino c’è una marionetta senza volto manovrata da una bambina, che attraverso dei fili la fa ballare e che li taglia in un secondo momento, stanca di giocarci.
Lo spettatore raccoglie la marionetta e decide di aggiustarla per poi aiutarla a muoversi senza fili.
La marionetta ...
Leggi di più

DI CHELLO Oreste, WHATWEARE, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

WHATWEARE
Da sempre, la disabilità è una condizione di precarietà sociale molto accentuata.
Da qui nasce WHATWEARE, ovvero CIO’CHESIAMO , proprio per valorizzare          maggiormente le persone affette da disabilità.
Dovremmo tutti abbattere quelle barriere psicologiche che costruiamo nei loro ...
Leggi di più

FATTORI Federico, SHARING LIFE, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

SHARING LIFE
 
Oggi, uno dei concetti più attuali in campo economico e sociale è quello della “Sharing Economy” o “economia condivisa”.  Si basa sul principio dello scambio attivato in vari settori: dalla dimora ai mezzi di trasporto, dai libri di scuola all’assistenza dei figli. Ho trasferito que...
Leggi di più

GALLETI Manila, LESS IS MORE, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

LESS IS MORE
 
“LESS IS MORE” vale a dire “meno è più” ovvero “meno è meglio” è una citazione diventata celebre grazie ad uno dei massimi architetti contemporanei, Ludwing Mies van der Rohe.
La citazione decontestualizzata assume un diverso significato nell’ambito dell’inclusione sociale, alluden...
Leggi di più

GREGGI Miriana, SOTTOSOPRA, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

Clicca per vedere il video 

SOTTOSOPRA
 Nella mia breve animazione, eseguita con un semplice segno a matita, una ragazza vaga lungo un’infinita fila di sedie vuote. I suoi passi si fermano solo quando trova in mezzo alle altre una sedia stranamente sottosopra. La ragazza decide di sedersi proprio lì, come se quella sedia fos...
Leggi di più

MAKANJU Arnaldo,_MC BLANK E IL CANE MUTO, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

MC BLANK E IL CANE MUTO
Mc Blank cercava Zip e lo ritrovò, ma lui non poteva parlare. Zip cercò di strillare più forte, ma non si sentiva neanche una vocina e pianse.
Mc Blank gli regalò un flauto e  Zip magicamente iniziò a parlare con le note musicali. Così il flauto diventò il portavoce musical...
Leggi di più

MAYER Inna, SWIMMING IN OPEN WATER, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

SWIMMING IN OPEN WATER
 
Nel manifesto sono presenti tre pesci che metaforicamente rappresentano le persone affette da disabilità. Il sacchetto di plastica che li contiene funge da barriera, che non consente loro di nuotare liberi nel mare aperto. Le barriere nella realtà del disabile lo escludono...
Leggi di più

MEZZOLANI Michele, PRENDIMI LA MANO, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

PRENDIMI LA MANO
I bambini, riescono con la loro purezza a rompere quelle barriere che noi adulti costruiamo attorno alla condizione di disabile. Sono rimasto colpito da questo cartello stradale poiché riassume questo concetto in maniera semplice e chiara. Al bambino che guida manca parte di una g...
Leggi di più

MORI Francesco, SUPERAMENTO DELLE BARRIERE.Oltre la disabilità, Accademia di Belle Arti, Urbino

SUPERAMENTO DELLE BARRIERE. Oltre la disabilità
Laddove la fisicità può rappresentare un limite nella collettività, il pensiero e la ragione possono rompere ed oltrepassare le barriere…
L’installazione, caratterizzata da una sedia a rotelle ed un cervello umano poggiato sopra, vuole mettere in evi...
Leggi di più

PANE Noa, NATURE IN A CAGE, Accademia di Belle Arti, Urbino

NATURE IN A CAGE
L'opera vuole porre l'osservatore in una posizione di riflessione critica sulla percezione comune dell'handicap.
La rigidità della gabbia ci suggerisce la visione di utenti desueti a questo tipo di tematiche sociali e non consci di quanto la loro rigidità mentale li porti lontano ...
Leggi di più

PASSERI Arianna, LIVING IN A COLOURFUL WORLD FOR A FULL LIFE, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

LIVING IN A COLOURFUL WORLD FOR A FULL LIFE
 
Nel manifesto sono rappresentate alcune farfalle imprigionate in un barattolo che riacquistano il colore una volta ritrovata la libertà.
La vita del disabile è spesso simile a quella delle farfalle prigioniere di una realtà che non le fa vivere appie...
Leggi di più

PIERGIOVANNI Lucia, RIFLESSIONE DIFFUSA, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

RIFLESSIONE DIFFUSA
“La RIFLESSIONE DIFFUSA è il principale meccanismo attraverso il quale gli oggetti si rivelano ai nostri occhi” (Wikipedia)
Adattando il meccanismo della riflessione diffusa alle persone con disabilità, tramite questa foto, si vuol comunicare che anch’essi hanno il diritto di r...
Leggi di più

PRIOLI Lorenzo, SAMUELE, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

Clicca per vedere il video 

SAMUELE
 
Nel cortometraggio un bambino, Samuele, si trova davanti a una situazione e ad un oggetto che non conosce. Preso alla sprovvista cerca di interagire con esso  fino a comprenderlo. Il gioco che Samuele inizia con la sedia da ufficio, la trascina, la gira, la pittura gli permette di entrar...
Leggi di più

ROSSI Federica, EMPOWERMENT, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

16_EMPOWERMENT
 
Il manifesto progettato presenta due elementi.
 Le sbarre che rappresentano le “ barriere “ simbolo di tutti gli ostacoli posti dalla società e dalle persone con dei pregiudizi verso i disabili.  Due di loro sono forzate, a suggerire che qualcuno è riuscito ad evadere, grazie all...
Leggi di più

SUTCLIFFE Harriet, Degenerazione, York St. John's University, York, U.K. OPERA PREMIATA

Clicca per vedere il video 

Al fine di promuovere l’accettazione, occorre prima raggiungere la comprensione. È obiettivo di   Degenerazione  far immergere gli spettatori in una situazione non famigliare, disorientarli, e porre la domanda su come la disabilità può avere effetto su tanta parte della vita. Questo film esplora la ...
Leggi di più

TANTALO Tamara, ROSSI Carola, MANFRONI Ilenia, APATHY, Corso Superiore di Perfezionamento "Scuola del Libro", Urbino

Clicca per vedere il video 

APATHY
Tre personaggi all’interno del film vivono tre diverse disabilità create da oggetti spogliati della loro solita utilità. 
Uno possiede occhiali senza lenti, l’altro indossa una sola scarpa, il terzo usa una matita per gli occhi per disegnarsi il volto.
L’incomunicabilità che si manifest...
Leggi di più